STAMPE FINE ART: COSA SONO?


Una stampa Fine Art è distinguibile dalle stampe “normali” per le sue elevate caratteristiche qualitative, per la sua durevolezza e per l’utilizzo di supporti di stampa di elevato pregio. Tutto questo è possibile grazie all’utilizzo di stampanti particolari chiamate “fine art” che utilizzano una maggiore varietà (fino a 12) di inchiostri a pigmenti di ultima generazione rispetto alle stampanti normali che generalmente hanno 4 o 5 tipi di inchiostro.
Questo può assicurare una migliore corrispondenza per esempio tra ciò che ha catturato una fotocamera e la stampa.
Queste caratteristiche permettono di poter preservare le stampe per molto tempo addirittura per secoli se tenute con giusti criteri di conservazione.
Le stampe Fine Art sono destinate a musei, mostre, portfolio e a custodire nel migliore dei modi i vostri ricordi.
Che differenza c’è con una stampa fotografica?

Le stampe fotografiche anche di alta qualità hanno una durata nel tempo molto inferiore alle stampe Fine Art. Queste ultime conservate in modo adeguato possono tranquillamente superare il secolo di vita. Dal punto di vista visivo, queste stampe possono essere molto diverse rispetto a quelle fotografiche principalmente per il tipo di supporto che può variare dalla carta opaca alla carta lucida o addirittura alla tela.
Per quanto riguarda la profondità dei colori e l’effettiva capacità di trasferire su carta l’immagine digitale, le stampe Fine Art sono lo standard preso in considerazione anche dai musei e dalle gallerie d’arte.

Perché é superiore alla stampa fotografica normale?

La stampa fine-art nasce con il fine di valorizzare ed esaltare le qualità di un'immagine. Quando si affronta un progetto fotografico si deve avere ben presente, oltre alle motivazioni che portano ad affrontare la tematica scelta, anche l'utilizzo finale che se ne farà e quindi la resa migliore dei supporti e materiali che ne veicoleranno messaggio e fruizione.

La carta baritata ha infatti una ricchezza di varietà e toni di grigio e di colore altrimenti non raggiungibili con una carta fotografica normale, i cui limiti fisici la rendono meno ricca. Questo tipo di stampa non si può ordinare ovunque, come invece è possibile fare per la carta fotografica, bensì solo i fotografi professionisti in contatto con le aziende leader potranno offrirvi questo prezioso prodotto.

Per mia esperienza quindi, la stampa fine-art è quella che valorizza al massimo i ritratti artistici, che siano essi in bianco e nero o colori, che siano matrimoni o book neonato. L'osservatore viene coinvolto, oltre che col senso della vista, anche con quello tattile. Si può apprezzare la loro texture sotto le dita, si ha un'immediata sensazione di solidità ed eleganza, che ahimè manca alla stampa classica. I miei clienti (ed io stessa) abbiamo definito questo bellissimo prodotto come dei "quadri d'autore in miniatura", ed è per questo che, con un sovraprezzo, si può ottenere assieme alle proprie stampe, un certificato di autenticità delle opere nelle vostre mani, di cui non solo si sta garantendo alta qualità bensì anche la loro longevità.
Ci tengo quindi ad offrire questo tipo di prodotto ai miei clienti poichè penso che sia questo il prodotto finale adatto al tipo di lavoro e ai ritratti che faccio: sono sicura che sia proprio la stampa fine art a valorizzarne colori, profondità dei neri, resa cromatica in generale e matericità tattile.
Quando durano? Mediamente 100 anni.

Questo significa che le foto che ora stanno nelle vostre mani, saranno di certo anche in quelle dei vostri figli e nipoti.

E forse basta sapere questo per decidere di affidare i propri ricordi sempre e solo al fine art.

 

Fine art photography di Tenerezze d'Amore: per preservare con eleganza i tuoi momenti preziosi